Marina Carrese

About the Author Marina Carrese


ln150-01
Articoli Lettera Napoletana

Referendum: Meno parlamentari? Un falso problema

(Lettera Napoletana) «Approvate il testo della legge costituzionale concernente le modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero di parlamentari?». In Italia si voterà su questo quesito il 20 e 21 Settembre prossimi. Se i sì – come è largamente prevedibile – prevarranno (non è necessario un quorum, cioè un numero minimo di votanti) i deputati passeranno da 630 a 400 ed i senatori da 315 a 200. I parlamentari sono troppi? Probabilmente sì, però il problema non è la loro quantità ma la qualità della loro rappresentanza. Chi e che cosa rappresentano …

Leggi tutto 0 Comments
miguel-ayuso-ln150
Articoli Lettera Napoletana

Referendum: Miguel Ayuso, così funziona la rappresentanza tradizionale

(Lettera Napoletana) Come dovrebbe articolarsi una effettiva rappresentanza politica, e quali sono le differenze tra la rappresentanza delle democrazie liberali e quella tradizionale? Lettera Napoletana lo ha chiesto al prof. Miguel Ayuso, docente di Scienza politica e Diritto costituzionale alla Universidad Comillas di Madrid, già presidente dell’Unione Internazionale dei Giuristi Cattolici.   D. In che cosa si differenzia la rappresentanza organica, tradizionale, da quella delle democrazie liberali? R. Lo studioso di scienza politica brasiliano José Pedro Galvão de Sousa individua tre tipi di rappresentanza: quella svolta dal potere, quella della società di fronte al potere e quella nel potere. La rappresentanza …

Leggi tutto 0 Comments
ln-149-2
Articoli Lettera Napoletana

Biblioteca dei Gerolomini, abbandono e degrado peggio dei furti

(Lettera Napoletana) Il New York Times definì il furto alla Biblioteca dei Gerolomini “uno dei furti più terribili mai compiuti nel mondo dei libri” (29.11.2013). Naturalmente, non era vero. I fratelli Berardi, impiegati alla Biblioteca per quasi 40 anni, durante i quali sparirono centinaia di libri, a gennaio 2013 furono nominati “cavalieri del lavoro” dal presidente della repubblica Giorgio Napolitano. Il “Corriere del Mezzogiorno” li definì “eroi”. Gli “appelli di intellettuali”, guidati dall’avvocato neogiacobino Gerardo Marotta e da Mirella Baracco, della Fondazione Napoli Novantanove, esponenti di quella borghesia compradora, abituata a gestire come proprie le risorse pubbliche della cultura, e …

Leggi tutto 0 Comments
Popieluszko_1
ConsigliatiMusica e Cinema

Popiełuszko. Non si può uccidere la speranza

    Popiełuszko. Non si può uccidere la speranza regia: Rafal Wieczynski con: Adam Woronowicz, Zbigniew Zamachowski, Marek Frąckowiak Polonia, 2010 (149 min.) Acquista ora il dvd € 15,00         Come è già avvenuto per Katyn, del regista Andrzej Waida, anche questo è un film che in Italia non ha avuto distribuzione e non è circolato nelle sale cinematografiche. A dimostrazione della persistente e totalizzante egemonia ideologica alla quale sono ancora assoggettati gli ambienti culturali ed artistici nostrani, se qualche ingenuo ne avesse dubitato. Invece, Popiełuszko. Non si può uccidere la speranza, del regista polacco Rafał Wieczyński, …

Leggi tutto 0 Comments
inno-spartiti
Video e Media

Presentazione dello spartito: Inno del Re – Inno delle Due Sicilie

La presentazione della nuova pubblicazione dell’Editoriale Il Giglio, marchio editoriale della Fondazione Il Giglio: un libro di musica, lo spartito dell’Inno del Re – Inno delle #Due Sicilie, di Giovanni #Paisiello (1740-1816), in sei trascrizioni per archi, violoncelli, fiati, ottoni, sax, opera del M° Edoardo #Pirozzi (“Inno del Re-Inno delle Due Sicilie. Sei trascrizioni per archi, violoncelli, ottoni, flauti e sax”, Editoriale Il Giglio, Napoli 2020, ISMN 9790900108302). Dopo l’edizione in formato e-book, disponibile su Amazon, lo spartito in edizione cartacea è stato presentato a Napoli, il 15 luglio 2020, dalla prof.ssa Nicla #Cesaro, autrice del breve saggio introduttivo. Alla presentazione …

Leggi tutto 0 Comments
morula
Video e Media

I primi cinque giorni di una nuova vita

Quando comincia la vita di un essere umano? La scienza non ha dubbi: la vita inizia con la fecondazione dell’ovulo (il gamete femminile) da parte dello spermatozoo (il gamete maschile). Questo evento avvia un processo, senza soluzione di continuità e senza “salti di qualità”, finalizzato alla formazione completa di un essere umano. Il processo inizia con la composizione del DNA, cioè del codice genetico, che contiene circa sei milioni di caratteristiche che connoteranno il nuovo essere umano, in una sequenza unica ed irripetibile, mutuata attraverso un complesso meccanismo di scomposizione, ricostruzione e assemblamento dai codici genetici paterno e materno, custoditi nei …

Leggi tutto 0 Comments
12_sett
Video e Media

Tredici settimane di vita

La legge 194/78, che ha legalizzato l’aborto in Italia, prevede che un figlio possa essere abortito entro i 90 giorni dall’inizio della gravidanza, senza altra procedura che la semplice richiesta della madre. Un colloquio viene poi svolto, al quale è presente il personale dell’ASL, ginecologo e assistente sociale, oppure del Consultorio, ma potrebbe anche trattarsi del solo medico di base al quale la madre può rivolgersi. La Legge 194 prevede che dal colloquio debbano emergere le motivazioni che inducono la madre alla richiesta dell’aborto, ma di fatto esso resta privo di qualsiasi conseguenza, poiché la legge stessa non prevede che qualcuno  sia …

Leggi tutto 0 Comments
messa-tridentina-3
Articoli Lettera Napoletana

Tradizione: più Messe Tridentine mentre i Vescovi rispondono al questionario

(Lettera Napoletana) Mentre si attendono gli esiti del questionario inviato ai Vescovi sulla celebrazione delle Messe in rito romano antico, detto anche Tridentino (leggi qui), la partecipazione dei fedeli ed anche il numero di Messe tridentine celebrate continuano ad aumentare. A Napoli ed in Campania, Messe usus antiquior vengono celebrate con regolarità per iniziativa di Gruppi stabili di Fedeli (Coetus Fidelium), a norma del Motu Proprio Summorum Pontificum di Papa Benedetto XVI, e da Istituti e Congregazioni religiose. Nuovi sacerdoti, soprattutto delle leve più giovani sono interessati ad apprendere il rito antico, attirati dalla sua bellezza e dal senso del …

Leggi tutto 0 Comments
sud-nord
Video e Media

Sud-Nord di fronte allo Stato centralista. Idee a confronto

Lo Stato centralista Lo Stato italiano, così come lo conosciamo, è un’eredità del giacobinismo e del periodo napoleonico, imposto dal Piemonte agli Stati pre-unitari all’atto dell’unificazione forzata della penisola. A dispetto della diffamante rappresentazione dell’apparato statale del Regno delle Due Sicilie mediante l’appellativo “borbonico”, rimasto ancora oggi un luogo comune privo di nessi storici, fu lo Stato di Sardegna ad estendere alle terre conquistate la burocrazia farraginosa della “triplice copia”, eredità dei rivoluzionari francesi. Una burocrazia cieca affidata a travet anonimi, che dovevano applicare meccanicisticamente regolamenti e leggi, che codificavano qualsiasi aspetto della vita e del comportamento umano, ed operare …

Leggi tutto 0 Comments