Letture Consigliate


primati-regno-grimaldi
Articoli Lettera NapoletanaHome PageStoria delle Due SicilieTemi Storici

Due Sicilie: quei 135 primati del Regno, nuovo libro di Gennaro De Crescenzo

(Lettera Napoletana) Sarà un altro boccone amaro per le Vestali del rito storiografico risorgimentale antico ed accettato, ma i primati del Regno delle Due Sicilie, tanti ed incontestabili, adesso sono elencati in un libro. 135 eccellenze del Sud sotto il Regno dei Borbone, da Carlo a Francesco II, sono descritti e documentati da Gennaro De Crescenzo, studioso e presidente del Movimento Neoboborbonico (“Il libro dei Primati del Regno delle Due Sicilie dal 1734 al 1860”, Grimaldi & C. Editori, Napoli 2019, pp. 230, € 65,00) in una pubblicazione di pregio dell’editore napoletano Marzio Grimaldi, corredato da 100 illustrazioni a colori. …

Leggi tutto 0 Comments
ln133-medici-farnese
Articoli Lettera NapoletanaTemi Storici

Storia: Carlo di Borbone e le Eredità Medici e Farnese, libro

(Lettera Napoletana) Il 10 Maggio 1734 Carlo di Borbone entrava trionfalmente a Napoli e un anno dopo, il 3 luglio 1735, si faceva incoronare a Palermo “Rex utriusque Siciliae” (Re delle Due Sicilie), riprendendo il titolo che aveva voluto il Re aragonese Alfonso il Magnanimo nel 1442 e che già in passato aveva sottolineato il carattere unitario della parte meridionale della penisola italiana. Figlio di Elisabetta Farnese, grazie agli incroci tra le famiglie Medici e Farnese ed al trasferimento a Napoli di Bartolomeo Corsini, primogenito della nobile famiglia fiorentina, Carlo di Borbone aveva ereditato un importantissimo patrimonio artistico, diventando “l’erede …

Leggi tutto 0 Comments
nunzia-cantile
Articoli Lettera NapoletanaLetture Consigliate

Due Sicilie: “Sulle orme di Bayard”, uno studio sulla ferrovia Napoli-Portici

(Lettera Napoletana) Il 19 giugno 1836 un decreto di Re Ferdinando II autorizzò la costruzione di una “strada ferrata” da Napoli a Nocera Inferiore, con priorità alla realizzazione della tratta Napoli-Portici, su progetto dell’ingegnere francese Armand Joseph Bayard de la Vingtrie. Il 3 Ottobre 1839 veniva inaugurata la prima linea ferroviaria d’Italia, da Napoli al Granatello di Portici, 7 km e 250 metri percorsi in 15’alla velocità media di 29, 6 km/h da un convoglio composto da un tender ed otto vagoni trainato dalla locomotiva Vesuvio. A bordo del treno c’era Ferdinando II, che commentò: «Questo cammino ferrato gioverà senza …

Leggi tutto 0 Comments
sammarco-ln
Articoli Lettera NapoletanaLetture Consigliate

Tradizione: Ottavio Sammarco, la Napoli Ispanica contro Machiavelli

(Lettera Napoletana) (di Annamaria Nazzaro). Tra il ‘500 ed il ‘600 nel Regno di Napoli – allora parte della Monarchia federativa delle Spagne – scrittori politici di grande livello producevano trattati contro Machiavelli e le teorie assolutistiche contenute nel suo saggio “Il Principe” (1513), opera che delinea il modello del politico moderno, cinico ed interessato esclusivamente al potere. Uno dei più importanti e dei meno noti è Ottavio Sammarco (? – 1630), barone di Rocca d’Evandro e di Camino. Due opere di Sammarco, il “Discorso politico sulla pace in Italia” (1626) e “La mutazione dei Regni” (1629) sono state appena …

Leggi tutto 0 Comments
ispanita
Articoli Lettera NapoletanaTemi Storici

Tradizione: Garcia Morente, questa è l’Hispanidad

(Lettera Napoletana) Che cos’è l’Hispanidad? È “l’essenza dello spirito spagnolo”, risponde Manuel García Morente (1886-1942), filosofo di formazione kantiana protagonista di una straordinaria conversione spirituale, ed in gran parte intellettuale, nel 1947. Di García Morente è appena uscita la traduzione italiana del saggio “Idea de la Hispanidad” (Espasa Calpe, Buenos Aires, 1938) a cura di Gianandrea de Antonellis con una introduzione di Miguel Ayuso (“Idea dell’Ispanità”, Edizioni Solfanelli, Chieti 2018, pp. 95, € 10,00). Il testo raccoglie due conferenze tenute dall’autore a Buenos Aires. Per arrivare alla definizione di Hispanidad, García Morente parte dalla concetto di Nazione e di Nazione …

Leggi tutto 0 Comments
industrie-del-regno-cop
CollaborazioniLetture Consigliate

Angelo Mangone, L’industria del Regno di Napoli 1859-1860

L’industria del Regno di Napoli 1859-1860, di Angelo Mangone, seconda edizione rivista, introduzione di Gennaro De Crescenzo (Grimaldi & C. Editori, Napoli 2017, pp. 140, € 24,00)   Alla vigilia dell’unificazione, il Regno delle Due Sicilie contava, solo nella parte continentale, esclusa la Sicilia, su quasi cinquemila industrie. Il settore industriale occupava 195mila addetti (considerando solo le imprese con almeno 5 dipendenti ed escluse le imprese artigiane), circa il 6% della popolazione attiva. La quota di addetti all’industria sul totale della popolazione (poco più di 7 milioni nella parte continentale del Regno) era vicina a quella del Piemonte (7,5-8%) e del Lombardo-Veneto, appartenente all’Impero Austro-Ungarico, e percentuali di quest’ordine di …

Leggi tutto 0 Comments
costo-umano-comunismo
Articoli Lettera NapoletanaTemi civico culturaliTemi Storici

Comunismo: il costo umano in un rapporto del Senato USA

(di Annamaria Nazzaro) Solo all’inizio degli anni ‘50 gli Stati Uniti, che avevano combattuto la seconda guerra mondiale insieme all’Unione Sovietica di Stalin, cominciarono a rendersi conto degli effetti reali del comunismo, che fino ad allora aveva goduto di ampie simpatie e complicità da parte di banchieri e capitalisti. Il senatore Joseph Mc Carthy (1908-1957), poi demonizzato dalla sinistra internazionale che coniò il termine dispregiativo “maccartismo”, cominciò a preoccuparsi del lavoro di infiltrazione di agenti comunisti nell’amministrazione statunitense e della presenza di spie sovietiche sul territorio nazionale. Ma fu una breve stagione, chiusa nel 1961 dall’elezione alla presidenza di John …

Leggi tutto 0 Comments
JA-Filippo-Curletti
Articoli Lettera NapoletanaTemi Storici

Due Sicilie: il complotto del Risorgimento, memorie di un agente segreto

(Lettera Napoletana) – di Annamaria Nazzaro – È uno spaccato reale del Risorgimento, costruito da sapienti ed occulti registi ancora prima di essere realmente vissuto, quello che ci viene offerto da un documento “dall’interno”, appena ripubblicato. “La Verità sopra gli uomini e le cose del Regno d’Italia. Rivelazioni di J.A. Già agente segreto del Conte di Cavour”. Prefazione di Gennaro De Crescenzo (Stamperia del Valentino, Napoli 2016 pp. 94, € 13,00) uscì negli anni 1861-62 anche in francese. Si tratta del diario autobiografico di un anonimo, J. A. (si tratterebbe di Filippo Curletti), ingaggiato dallo stesso Conte di Cavour come …

Leggi tutto 0 Comments
Storia-Grimaldi
CollaborazioniLetture Consigliate

Giacinto de’ Sivo, Storia delle Due Sicilie dal 1847 al 1861

Per dare un sostegno solido di documenti, cifre, fatti, alla battaglia intellettuale per la memoria delle Due Sicilie c’era bisogno di un grande classico della storiografia. L’idea di una nuova edizione della “Storia delle Due Sicilie” di Giacinto de’ Sivo, appena pubblicata dalla Grimaldi & C. Editori, con il contributo della FONDAZIONE IL GIGLIO (Introduzione di Gennaro De Crescenzo, 2 voll. pp. 515-504, 16 tavole fuori testo, € 50,00), è nata così. Chi per lo studio e la ricerca storica, come per la divulgazione giornalistica, oppure per immettere contenuti su Internet, vuole consultare l’opera del più importante storico dell’Anti-Risorgimento, adesso …

Leggi tutto 0 Comments
falce-e-carrello
Temi civico culturali

BERNARDO CAPROTTI E IL LIBRO PROIBITO SU LEGA COOP

Se in Italia la Lega delle Cooperative non ha il monopolio totale dei supermercati, è per merito di Bernardo Caprotti, fondatore della catena “Esselunga”, morto il 30 settembre a 91 anni in una clinica di Milano. Coraggioso, caparbio, Caprotti ha lottato contro Coop rosse, amministrazioni locali e magistratura per decenni. Nel 2006 Romano Prodi propose in tv la fusione tra la Lega della Cooperative, monopolista in Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e con forti presenze in Liguria e nelle altre Regioni del Nord. Caprotti, che combatteva con le amministrazioni delle regioni amministrate dai DS (poi PD) per ottenere le autorizzazioni ad aprire …

Leggi tutto 0 Comments