Letture Consigliate


JA-Filippo-Curletti
Articoli Lettera NapoletanaTemi Storici

Due Sicilie: il complotto del Risorgimento, memorie di un agente segreto

(Lettera Napoletana) – di Annamaria Nazzaro – È uno spaccato reale del Risorgimento, costruito da sapienti ed occulti registi ancora prima di essere realmente vissuto, quello che ci viene offerto da un documento “dall’interno”, appena ripubblicato. “La Verità sopra gli uomini e le cose del Regno d’Italia. Rivelazioni di J.A. Già agente segreto del Conte di Cavour”. Prefazione di Gennaro De Crescenzo (Stamperia del Valentino, Napoli 2016 pp. 94, € 13,00) uscì negli anni 1861-62 anche in francese. Si tratta del diario autobiografico di un anonimo, J. A. (si tratterebbe di Filippo Curletti), ingaggiato dallo stesso Conte di Cavour come spia, spesso, dei suoi stessi “fedelissimi” collaboratori. Dal rito di iniziazione di J. A., ai fatti raccontati, al clima di ombre e sospetti, tutto lascia trasparire e prova chiaramente l’intervento della longa manus massonica sul periodo risorgimentale. Dal diario di …

Leggi tutto 0 Comments
Storia-Grimaldi
Letture ConsigliateTemi Storici

Storia delle Due Sicilie dal 1847 al 1861

Per dare un sostegno solido di documenti, cifre, fatti, alla battaglia intellettuale per la memoria delle Due Sicilie c’era bisogno di un grande classico della storiografia. L’idea di una nuova edizione della “Storia delle Due Sicilie” di Giacinto de’ Sivo, appena pubblicata dalla Grimaldi & C. Editori, con il contributo della FONDAZIONE IL GIGLIO (Introduzione di Gennaro De Crescenzo, 2 voll. pp. 515-504, 16 tavole fuori testo), è nata così. Chi per lo studio e la ricerca storica, come per la divulgazione giornalistica, oppure per immettere contenuti su Internet, vuole consultare l’opera del più importante storico dell’Anti-Risorgimento, adesso la trova disponibile in un’edizione di grande pregio, di una casa editrice che ha in catalogo centinaia di titoli sulla storia, l’arte e la cultura napoletana, tra i quali “Le industrie del Regno di Napoli”, di Gennaro De Crescenzo, giunto alla seconda …

Leggi tutto 0 Comments
falce-e-carrello
Temi civico culturali

BERNARDO CAPROTTI E IL LIBRO PROIBITO SU LEGA COOP

Se in Italia la Lega delle Cooperative non ha il monopolio totale dei supermercati, è per merito di Bernardo Caprotti, fondatore della catena “Esselunga”, morto il 30 settembre a 91 anni in una clinica di Milano. Coraggioso, caparbio, Caprotti ha lottato contro Coop rosse, amministrazioni locali e magistratura per decenni. Nel 2006 Romano Prodi propose in tv la fusione tra la Lega della Cooperative, monopolista in Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e con forti presenze in Liguria e nelle altre Regioni del Nord. Caprotti, che combatteva con le amministrazioni delle regioni amministrate dai DS (poi PD) per ottenere le autorizzazioni ad aprire i propri supermercati, rifiutò e decise di stampare un dossier sugli abusi, le complicità e le protezioni delle quali godevano le Coop, allora presiedute da Giuliano Poletti, attualmente ministro del lavoro del governo Renzi. Nacque così “Falce e carrello. Le …

Leggi tutto 0 Comments
LN_102_2
Articoli Lettera NapoletanaLetture Consigliate

DUE SICILIE: TEODORO SALZILLO AGENTE DOPPIO DI NAPOLI E TORINO? DOCUMENTI

(Lettera Napoletana) – Thesaurus Edizioni, la casa editrice degli archivisti e studiosi di storia delle Due Sicilie Lorenzo Terzi e Linda Iacuzio, ha appena ripubblicato in edizione anastatica un interessante pamphlet di Teodoro Salzillo “Roma e le menzogne parlamentari nelle Camere de’ Comuni di Londra e Torino” (Napoli 2016, pp. 142, € 15,00). Il libro, del 1863, datato da Malta, riporta gli echi nei Parlamenti di Torino e di Londra dell’invasione-annessione del Regno delle Due Sicilie da parte del Piemonte liberale. Salzillo cita più volte la relazione sul brigantaggio del deputato liberale Giuseppe Massari, cita la stampa italiana e straniera, riporta brani degli interventi dei parlamentari britannici, critici sugli esiti del sostegno dato dalla Corona inglese al Piemonte, e fornisce una significativa documentazione. Il quadro politico e le categorie dell’autore del pamphlet sono ampi, Salzillo comprende che l’attacco ai Borbone …

Leggi tutto 0 Comments
Fides-et-pax-Oliveri
Articoli Lettera NapoletanaFede e Dottrina

TRADIZIONE: “FIDES ET PAX”, IL MAGISTERO DI MONS. MARIO OLIVERI

(Lettera Napoletana) Per i 25 anni di Episcopato, festeggiati a novembre 2015, Mons. Mario Oliveri, Vescovo di Albenga-Imperia, pubblica un’antologia di scritti del suo Magistero. “Fides et Pax” (Cantagalli Editore, Siena 2016, pp. 552, € 25 ) – il titolo è il motto che compare nello stemma di Mons. Oliveri – raccoglie con criterio cronologico la prima parte degli interventi (391 in 25 anni) del Vescovo di Albenga-Imperia. Altri due volumi sono già in programma. Segretario della Nunziatura Apostolica a Dakar (Senegal) nel 1972, poi segretario di Mons. Giovanni Benelli alla Segreteria di Stato, Mons. Oliveri ha prestato servizio nelle Nunziature apostoliche di Londra e Parigi e poi presso la Nunziatura Apostolica in Italia. Nel 1990 fu nominato Vescovo di Albenga-Imperia da Papa Giovanni Paolo II. Fedele alla Tradizione secondo la formula – come sottolineano i suoi collaboratori – Nove …

Leggi tutto 0 Comments
Libro Francesco II
Articoli Lettera NapoletanaLetture ConsigliateTemi Storici

DUE SICILIE: “FRANCESCO II, IL RE CATTOLICO”, UN SAGGIO FONDAMENTALE

(Lettera Napoletana) «Meditando sulla storia d’Italia, sui monumenti di sua antica grandezza, vi si legge l’origine diversa della sue popolazioni (…) Ogni città d’Italia ha le sue tradizioni, i suoi costumi, le sue glorie, i suoi pregiudizi (…) Che cosa ha fatto il Governo italiano per acclimatare questi elementi eterogenei ? Che cosa ha fatto per affezionarsi queste popolazioni? Nulla, anzi ha lavorato e lavora per frangere la sola unità che vi rimaneva, quella unità che l’à redenta dalla vera schiavitù : unità religiosa, l’unità di fede che col sangue di milioni di martiri gli aprì la via della vera Civiltà». È un brano di un inedito di Francesco II di Borbone (“Riflessioni sull’Opuscolo Armi e Politica”) , scritto negli ultimi anni di vita ad Arco di Trento (Trento), dove si spense nel 1894, a soli 58 anni. Lo scritto, …

Leggi tutto 0 Comments
barruel-memoire
Letture ConsigliateTemi Storici

Mémoires pour servir a l’historire du jacobinisme

Come nacquero i giacobini? Quelli della sanguinaria “Repubblica Partenopea” ed i loro fratelli francesi, responsabili del Terrore? Che rapporto c’è tra l’Illuminismo, Voltaire, D’Alembert, gli “Enciclopedisti” e la Massoneria? Le sette segrete ebbero un ruolo decisivo nella caduta del Regno delle Due Sicilie e di altre monarchie europee? Su questi argomenti il padre gesuita Augustin Barruel (1741-1820), raccolse un’impressionante documentazione grazie alla collaborazione con i propri confratelli europei, confluita nelle sue “Mémoires pour servir a l’historire du jacobinisme“, pubblicate dall’esilio tra il 1797 ed il 1803. Si tratta di un’opera fondamentale sulla guerra occulta, che permette di comprendere il ruolo delle sette ed il lato nascosto della storia. Dai giacobini al Bilderberg Club.  Mémoires pour servir a l’historire du jacobinisme (in francese) 2 voll., Diffusion de la Pensèe Française, Chirè-en-Montreuil, 2013 € 52,00  

Leggi tutto 0 Comments
Eglise-occupee
Fede e DottrinaLetture Consigliate

L’Ėglise occupèe

Un’opera introvabile del pensatore francese, teorico della  “battaglia delle idee” La crisi attuale della Chiesa è il frutto di vecchi errori dottrinali, più volte confutati dall’insegnamento dei Papi, ma riproposti sotto forme nuove. Da Erasmo da Rotterdam a Lamennais, al progressismo cattolico, tornano vecchie tesi sotto forme moderne e seducenti. La differenza con il passato è l’occupazione della chiesa da parte dei modernisti, cominciata a fine ‘800. In questo saggio, ormai esaurito e di difficile reperimento, Jacques Ploncard d’Assac, il teorico della “battaglia delle idee”, descrive le tappe dell’“occupazione” della Chiesa cattolica. L’Ėglise occupèe (in francese) Editions de Chiré, Chire-en-Montreuil, 1975 € 30,00  

Leggi tutto 0 Comments
Cardillo
Articoli Lettera NapoletanaTemi Storici

STORIA: 9MILA NOMI DI SOLDATI BORBONICI IN UNA RICERCA

(Lettera Napoletana – Dic. 2014) Una ricerca appena pubblicata ricostruisce nomi e, in diversi casi, dati anagrafici, reparti di appartenenza e grado di 9mila soldati dell’Esercito delle Due Sicilie. “Onore al Soldato Napoletano”, (edizione autoprodotta, 2014 pp. 573, € 20,00) di Massimo Cardillo, appassionato studioso della storia delle Due Sicilie, è un ampio repertorio, frutto di anni di lavoro, di sicura utilità per le ricerche sulla storia dell’esercito borbonico. Il repertorio è preceduto da una cronologia delle “Istituzioni militari” napoletane, da Carlo di Borbone a Francesco II, con l’articolazione di reparti, reggimenti e battaglioni. Per ciascun sovrano sono riportate le battaglie affrontate dall’esercito. Di particolare interesse la ricostruzione dei reparti schierati nella battaglia del Volturno e durante l’assedio di Gaeta. Degli assedi della Real Cittadella di Messina e della Fortezza di Civitella del Tronto il repertorio fornisce i nomi di …

Leggi tutto 0 Comments
Catechismo_Leopardi
Letture ConsigliateTemi Storici

Catechismo filosofico e Catechismo delle rivoluzioni

Monaldo Leopardi Catechismo filosofico e Catechismo delle rivoluzioni Edizioni Fede & Cultura, pp. 224; € 18,00 + spese postali   A 170 anni dalla prima edizione, vengono riproposti in un unico volume due catechismi scritti da Monaldo Leopardi, padre del poeta Giacomo. Il Catechismo filosofico, scritto nel 1850, è un compendio dei principi della tradizione, che con il metodo delle domande e risposte, confuta uno ad uno i fondamenti del liberalismo. Il suo successo fu tale da divenire argomento di discussione persino alla Camera dei Comuni di Londra. Il Catechismo sulle rivoluzioni, del 1832, è un breve saggio sulla categoria di Rivoluzione, considerata come rivolta contro l’ordine naturale. Oggi meno noto del figlio Giacomo, il conte Monaldo Leopardi fu pensatore cattolico e polemista controrivoluzionario di grande fama nel periodo in cui i principi della rivoluzione francese, già giunti al Terrore …

Leggi tutto 0 Comments