Quaderni ed Opuscoli


seminario2014
Contro-rivoluzioneFraternità CattolicaQuaderni di formazione e controinformazione

Dove attacca la rivoluzione

Seminario FC 2014     Cosa lega fenomeni come l’immigrazionismo, l’imposizione internazionale della teoria del gender, la dittatura europeista in campo economico e sociale, la pervasività dei social network, la deriva neo-modernista nella Chiesa Cattolica? Apparentemente slegati tra loro, questi fenomeni in realtà sono diversi aspetti di un unico processo rivoluzionario, in atto ormai da cinque secoli, che ha gradualmente sovvertito le realtà e le relazioni sulle quali si fondava la società tradizionale. La Rivoluzione, dopo aver attaccato la Chiesa, lo Stato, l’ordine sociale, è giunta oggi alla sua fase più avanzata: l’attacco all’uomo nella sua stessa essenza. Ciò che è umano, ciò che ci rende umani è oggi il bersaglio di un violento attacco su più fronti, che ha l’obiettivo di cancellare ogni traccia della legge naturale, impressa come forma dell’umano dal Creatore, perché «in interiore homine habitat veritas» …

Leggi tutto 0 Comments
Opere_CR_cop
Contro-rivoluzioneFraternità CattolicaQuaderni di formazione e controinformazione

Le “opere” della Contro-Rivoluzione

  Seminario FC 2013       La battaglia contro-rivoluzionaria è una vocazione, una chiamata a combattere, con coraggio e spesso a prezzo di grandi sacrifici personali, per la verità e la giustizia. Nelle sue fila, la Contro-Rivoluzione annovera uomini che di essa hanno fatto il centro della propria esistenza, rimanendole fedeli fino in fondo. L’opuscolo, che raccoglie le relazioni tenute durante il Seminario 2013 di Fraternità Cattolica, esamina sei delle maggiori figure del pensiero contro-rivoluzionario del XIX e XX secolo, analizzando in particolar modo le “opere” (associazioni, mezzi di comunicazione, centri di studio, organizzazioni civico-culturali ecc.) che essi hanno creato, animato e guidato e le tecniche di azione con le quali hanno combattuto, i passaggi determinanti della loro battaglia delle idee. Alcune di esse hanno segnato la vita culturale e politica del Paese in cui sono nate e di …

Leggi tutto 0 Comments
Seminario2012
Contro-rivoluzioneFraternità CattolicaQuaderni di formazione e controinformazione

La scoperta del bello. Come arte, musica e ambienti influiscono sulle nostre tendenze

Seminario FC 2012 Bello è ciò che risulta gradevole nell’essere guardato e conosciuto, secondo la nota definizione di San Tommaso d’Aquino (S. Th., I, q.5, a.4). Perché ciò avvenga è necessario che il nostro sguardo possa posarsi sulla purezza delle forme, sull’armonia delle proporzioni e sullo splendore che promana da ciò che si ha di fronte, sia in senso corporeo che spirituale. Tanto vale per il bello in tutte le sue forme, visive e uditive, e per gli uomini di tutti i tempi e di tutte le culture. Se poi si aggiunge che “bello” deriva da una forma arcaica latina di “buono”, il quadro si completa: ciò che è integro, puro, armonioso e debitamente proporzionato, cioè bello, è anche buono e si conviene all’uomo, fatto ad immagine di quella «Bellezza infinita, così antica e così nuova» cantata da S. Agostino …

Leggi tutto 0 Comments
Seminario2011
Contro-rivoluzioneFraternità CattolicaQuaderni di formazione e controinformazioneRisorgimento

Il Risorgimento contro l’identità italiana

Seminario FC 2011   Nell’anno in cui ricorre il 150° anniversario dell’attacco che la Rivoluzione sferrò contro i popoli italiani con l’ausilio dello Stato sabaudo, al quale la massoneria internazionale aveva affidato il ruolo di portabandiera. Territori pacifici furono invasi manu militari – e senza dichiarazione di guerra – e i legittimi regnanti spodestati; furono annessi ai possedimenti piemontesi con falsi plebisciti; furono depredati tesori di Stato e ricchezze private; furono commesse violenze inaudite ancora nascoste nel segreto di archivi inaccessibili. L’esito fu la scomparsa di regni millenari, come quello Pontificio, o dalla storia gloriosa e secolare, come le Due Sicilie, e la nascita di un nuovo Stato concepito da chi “pensava all’inglese e si esprimeva in francese” con l’intenzione di cancellare le identità dei singoli popoli italiani ed in particolare quei connotati spirituali che, soli, erano i fili che le …

Leggi tutto 0 Comments
capua2002
Fascicoli “Per la memoria contro l’oblio”Quaderni ed Opuscoli

Per la memoria, contro l’oblio – Gli Eroi del Volturno

      I fascicoli rilegati raccolgono le relazioni tenute ai Convegni di Capua “Gli Eroi del Volturno”, curati dall’Editoriale Il Giglio dal 2002 al 2007 Ogni fascicolo rilegato (formato A4) € 6,00         ottobre 2002Gli Eroi del Volturno Cronologia della battaglia del Volturno Eroi sconosciuti – di Gennaro De CrescenzoMemoria storica e bene comune – di Giovanni Turco Brani scelti da La conquista del Sud   ……………………………….. ottobre 2003Gli Eroi del Volturno La storia da riscrivere: la battaglia del Volturno – di Francesco Maurizio Di GiovineLa memoria storica e la nostra identità – di Gennaro del Crescenzo Biografie degli Eroi del Volturno immagini e testi   ……………………………….. ottobre 2004La politica come testimonianza Carlo I d’Asburgo: soldato, imperatore, santo – di Francesco Maurizio Di GiovineFrancesco II di Borbone: l’onore delle Due Sicilie – di Gennaro De Crescenzo   ……………………………….. ottobre 2005Dopo il Volturno: …

Leggi tutto 0 Comments
seminario2010
Contro-rivoluzioneFraternità CattolicaQuaderni di formazione e controinformazione

La Contro-Rivoluzione in azione

Seminario FC 2010 Dopo aver esaminato le tappe storiche principali del processo rivoluzionario in atto da cinque secoli, dalle più remote a quelle più attuali, ed aver delineato i principi della Contro-Rivoluzione, il Seminario 2010 di Fraternità Cattolica è dedicato all’azione contro-rivoluzionaria. Chi è il contro-rivoluzionario, come si forma, come combatte e quali armi deve usare per opporsi e contrastare l’intossicazione che corrode dall’interno la cultura e la società occidentali, nella quale egli stesso vive ed opera, nel tentativo di cancellare ogni traccia di quell’ordine naturale fondamento dell’uomo e dei corpi sociali che ne permettono la vita e lo sviluppo. Cosa deve fare oggi che trovi dentro di sé la vocazione alla difesa della Tradizione  in nome della Verità, chi senta urgente di offrire i propri talenti, il proprio tempo, la propria condotta di vita, dalle piccole alle grandi scelte, per …

Leggi tutto 0 Comments
Seminario2009
Contro-rivoluzioneFraternità CattolicaQuaderni di formazione e controinformazione

La Contro-rivoluzione

Seminario FC 2009   Il ciclo di seminari di formazione tenuto da Fraternità Cattolica è giunto al quarto anno del suo percorso, lungo il quale ha preso in esame lo sviluppo storico della Rivoluzione dalle origini fino alle forme più attuali. Negli anni precedenti, partendo delle molteplici forme di negazione e di disgregazione che caratterizzano il nostro tempo, il seminario ha delineato i caratteri storici e concettuali essenziali della Rivoluzione, processo in atto da cinque secoli nella cultura e nella società occidentale che ha l’unico obiettivo di cancellare l’ordine naturale inscritto nelle cose e nell’uomo al fine di costruire “un mondo e un uomo nuovi” (Alle radici della nostra crisi, 2006). Ha proseguito descrivendo il processo rivoluzionario che attaccò in particolar modo il Regno delle Due Sicilie, dai circoli illuministici del 1799 fino alla tragica conclusione del 1861, con l’obiettivo …

Leggi tutto 0 Comments
Sud_libero
Quaderni di documentazioneQuaderni ed Opuscoli

Quando il Sud era libero e forte. I primati del Regno delle Due Sicilie

      I Quaderni di Documentazione e Ricerca  raccolgono in un agevole formato, le relazioni dei convegni di Gaeta, organizzati dall’Editoriale Il Giglio per celebrare la Festa Onomastica di S.M. il Re Ferdinando II. Opuscolo a stampa (formato A5 cm15x21) pag. 43,  € 6,00          Quando il Sud era libero e forte.  I primati del Regno delle Due Sicilie «Alla caduta del Reame, nel 1860, quasi la totalità degli artigiani avevano in proprietà lo stabile nel quale era impiantato l’esercizio relativo alla loro attività, con annessa abitazione al piano superiore, a cui si accedeva con scala ubicata nel piano terreno, cioè dalla «bottega», mentre nei centri rurali anche il più povero dei contadini non mancava di possedere la casa colonica e l’orticello. La produzione industriale, fatta eccezione per alcuni complessi, era in buona parte, come del resto in tutti gli …

Leggi tutto 0 Comments
Buon_governo
Quaderni di documentazioneQuaderni ed Opuscoli

Il buon governo napoletano

        I Quaderni di Documentazione e Ricerca  raccolgono in un agevole formato, le relazioni dei convegni di Gaeta, organizzati dall’Editoriale Il Giglio per celebrare la Festa Onomastica di S.M. il Re Ferdinando II. Opuscolo a stampa (formato A5 cm15x21) pag. 26,  € 6,00          Il buon governo napoletano «Eravamo barbari e pure eravamo in possesso dei migliori ordinamenti. Che i nostri ordini amministrativi fossero eccellenti e per alcuni particolari superiori anche ai francesi lo hanno dimostrato parecchi nostri scrittori né lo contrastano i francesi stessi” e lo stesso si poteva dire per “gli ordini finanzieri”, per “la nostra procedura penale”, per “i temperamenti della pubblica istruzione”, per “gli ordini della magistratura” come per la “completa legislazione per la pubblica beneficenza”. Le critiche positive verso la politica dei Borbone emergono di frequente analizzando (come in questo caso) i testi …

Leggi tutto 0 Comments
Briganti_del_Re
Quaderni di documentazioneQuaderni ed Opuscoli

Briganti del Re. Resistenza antiunitaria e legittimisti nelle Due Sicilie

        I Quaderni di Documentazione e Ricerca  raccolgono in un agevole formato, le relazioni dei convegni di Gaeta, organizzati dall’Editoriale Il Giglio per celebrare la Festa Onomastica di S.M. il Re Ferdinando II. Opuscolo a stampa (formato A5 cm15x21) pag. 52,  € 7,00           Briganti del Re. Resistenza antiunitaria e legittimisti nelle Due Sicilie «È argomento noto che gran parte della cultura storiografica italiana, è succube di una visione della storia a senso unico, debitrice di una lettura attenta solo alle ragioni dei vincitori. Tra i tanti luoghi comuni di questa storiografia uno dei più difficili da sradicare è quello di definire un decennio di vera e propria “guerra civile” condotta tra le popolazioni del Sud dell’Italia e i soldati sabaudi, di lotta di “resistenza” contro l’invasore piemontese e la sua conquista come repressione del brigantaggio. Come dire …

Leggi tutto 0 Comments