Maria Cristina Savoia
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

DUE SICILIE: ECCO CHI ERA LA REGINA MARIA CRISTINA, NUOVO SAGGIO

(Lettera Napoletana ) – di Annamaria Nazzaro È un ritratto “inedito” della principessa nata Savoia, morta Regina delle Due Sicilie, quello delineato da Cristina Siccardi (“Sono Maria Cristina”. La Beata regina delle Due Sicilie, Edizioni San Paolo, Alba (CN) 2016, pp. 224, € 20,00 ). «Aveva una dignità dolce e insieme grave… un volto perfettamente ovale, due occhi del più bello e limpido celeste, naso regolare leggermente rialzato alla punta, ma con molta grazia. Anche la bocca era regolarissima… e, quando sorrideva, formava nelle guance due piccole fossette. Bianchissima era di carnagione, rosee aveva le gote e d’un bel rosso le labbra… capigliatura lunga e copiosa di finissimo oro… Alta statura, nobile di portamento, proporzionata in tutte le sue parti; un angelo, insomma, d’animo e di corpo…».  “Santa” ancora prima di essere beatificata, Maria Cristina vive offrendo la sua esistenza …

Leggi tutto 0 Comments
LN_102_2
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

DUE SICILIE: TEODORO SALZILLO AGENTE DOPPIO DI NAPOLI E TORINO? DOCUMENTI

(Lettera Napoletana) – Thesaurus Edizioni, la casa editrice degli archivisti e studiosi di storia delle Due Sicilie Lorenzo Terzi e Linda Iacuzio, ha appena ripubblicato in edizione anastatica un interessante pamphlet di Teodoro Salzillo “Roma e le menzogne parlamentari nelle Camere de’ Comuni di Londra e Torino” (Napoli 2016, pp. 142, € 15,00). Il libro, del 1863, datato da Malta, riporta gli echi nei Parlamenti di Torino e di Londra dell’invasione-annessione del Regno delle Due Sicilie da parte del Piemonte liberale. Salzillo cita più volte la relazione sul brigantaggio del deputato liberale Giuseppe Massari, cita la stampa italiana e straniera, riporta brani degli interventi dei parlamentari britannici, critici sugli esiti del sostegno dato dalla Corona inglese al Piemonte, e fornisce una significativa documentazione. Il quadro politico e le categorie dell’autore del pamphlet sono ampi, Salzillo comprende che l’attacco ai Borbone …

Leggi tutto 0 Comments
Mps
Home PageNotizie

IL MONTE DEI PASCHI DI SIENA SALVATO CON I SOLDI DEL SUD

Nel 2013 il Monte dei Paschi di Siena, vicino al crac in seguito ad una serie di operazioni di mercato sbagliate, tra le quali l’acquisizione di Banca Antonveneta (2007), fu salvata dal Governo Monti con 4 miliardi di euro di denaro pubblico, attraverso un prestito garantito dall’emissione di titoli pubblici, i “Monti Bond”. A giugno 2016 i conti di Mps sono tornati nuovamente disastrosi, con 9,7 miliardi di “sofferenze”, cioè crediti che difficilmente potranno essere rimborsati. Il Governo Renzi prepara un nuovo intervento per evitare il fallimento della Banca senese…. 

Leggi tutto 0 Comments
LN_102_4
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

SUD: LE CALABRIE, STORIA ED IMPRESE PER COSTRUIRE IL FUTURO

(Lettera Napoletana) Nella memoria storica delle Calabrie, come si diceva al tempo dei Borbone per sottolineare le diversità e la varietà delle province del Regno, c’è anche una tradizione industriale da recuperare. Primati come il polo siderurgico di Mongiana (Vibo Valentia), allora nella Calabria Ultra, che contava nel 1860 circa 1500 dipendenti quando l’Ansaldo di Genova ne aveva meno di 1000; un’industria tessile con oltre 300 opifici ed 8mila addetti, che realizzava circa il 50% della produzione di seta delle Due Sicilie. …………

Leggi tutto 0 Comments
?
Home PageNotizie

COMPRASUD: ANTONIO FERRIERI LANCIA I DOLCI DELLE DUE SICILIE

“Cuori di sfogliatella”, nota azienda dolciaria napoletana dell’imprenditore Antonio Ferrieri, aderisce al Progetto CompraSud ed inaugura una linea di prodotti ispirati al Regno della Due Sicilie. La presentazione alla stampa si è svolta il 27 luglio nei locali di “Cuori di sfogliatella” (Corso Novara 1 E, Napoli), a pochi passi dalla Stazione centrale, con il presidente della Fondazione Il Giglio, Marina Carrese, ed il presidente del Movimento Neoborbonico, Gennaro De Crescenzo. I primi due prodotti ispirati alla tradizione dolciaria delle Due Sicilie sono la “Vesuviella Borbonica”, sfogliatella a forma di Vulcano all’arancia ed al pistacchio, realizzata con un impasto di ricotta di pecora (tipica del cannolo e della cassata della Sicilia) e di ricotta vaccina (tipica della Campania) al 50%, ed il “Konosfoglia”, gelato nel quale il classico cono è sostituito dall’involucro della sfogliatella riccia preparata dai pasticcieri di “Cuori …

Leggi tutto 0 Comments
Giovanni Paisiello
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

DUE SICILIE : L’INNO DEL RE DIMENTICATO NEL BICENTENARIO DI PAISIELLO

(Lettera Napoletana) Nel bicentenario della morte di Giovanni Paisiello (1740- 1816) viene clamorosamente dimenticato l’“Inno del Re”, commissionato al musicista nel 1787 da Re Ferdinando IV di Borbone e divenuto nel 1816 Inno nazionale del Regno delle Due Sicilie. La Fondazione Teatro di San Carlo ha dedicato a Paisiello una mostra (“Giovanni Paisiello al San Carlo”, allestita dal Memus (Museo e archivio storico del Teatro San Carlo) che resterà aperta fino al 31 dicembre 2016. Solo un rigo e mezzo di testo in uno dei pannelli ricorda l’Inno del Re, che non viene neanche citato nel video multimediale predisposto per i visitatori. Nel catalogo della Mostra anche il musicologo Paolo Isotta, in un saggio peraltro interessante sul musicista di Taranto, non fa alcun riferimento all’Inno. Altri due contributi del catalogo sono firmati da Roberto De Simone. Nessun cenno anche qui, …

Leggi tutto 0 Comments
de-sivo-napolitani-nazioni-civili
Home Page

Il Giglio presenta “I Napolitani” di Giacinto de’ Sivo

  martedì 12 aprile 2016 ore 18:30 sede della Fondazione Il GiglioVia Crispi 36 A – Napoli       l’Editoriale Il Giglio presenta la nuova edizione di un grande classico dell’anti-risorgimento:   Giacinto de’ Sivo I Napolitani al cospetto delle Nazioni civili      Il testo integrale del grande storico di Maddaloni, assente dalle librerie dagli anni ’60, è arricchito dall’Elogio di Ferdinando Nunziante, la commemorazione del valoroso generale borbonico scritta da de’ Sivo. Alla presentazione saranno presenti la curatrice dell’opera, la prof.ssa Carmela Maria Spadaro (Università Federico II), e il prof. Gennaro De Crescenzo (Movimento Neoborbonico). In occasione del brindisi alla nuova pubblicazione de Il Giglio, il volume potrà essere acquistato al prezzo speciale di € 10,00. La S. V. è invitata   Giacinto de’ Sivo I Napolitani al cospetto delle Nazioni Civili Collana Testi pagine 144 – brossura € 12,00 + spese postali   Vai …

Leggi tutto 0 Comments
Banco-Napoli
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

SUD: LIBRO CONFERMA, IL BANCO DI NAPOLI FU SVENDUTO

(Lettera Napoletana) Un libro in uscita conferma, dati alla mano, che il Banco di Napoli, prima Banca del Sud e settima banca italiana (810 sportelli e 13 controllate in tutto il mondo) fu svenduto grazie ad una operazione contabile e ad un’operazione di disinformazione sul suo reale stato patrimoniale condotta dal governo Prodi, e dall’allora ministro del Tesoro Carlo Azeglio Ciampi. La classe politica di Napoli, della Campania e del Sud, dove il Banco era presente in tutte le Regioni, non si oppose in alcun modo alla svendita, con pochissime eccezioni, oppure collaborò attivamente. …………

Leggi tutto 0 Comments
feto-10-settimane
AbortoBattaglia delle IdeeDifesa Della VitaHome Page

Aborto: tredici settimane di vita

La legge 194, che nel 1978 ha legalizzato l’aborto in Italia, prevede che un figlio possa essere abortito entro 90 giorni dall’inizio della gravidanza, senza altra procedura che la semplice richiesta da parte della madre se essa ritenga che «la prosecuzione della gravidanza, il parto o la maternità comporterebbero un serio pericolo per la sua salute fisica o psichica, in relazione o al suo stato di salute, o alle sue condizioni economiche, o sociali o familiari, o alle circostanze in cui è avvenuto il concepimento, o a previsioni di anomalie o malformazioni del concepito» (Art. 4). All’atto della richiesta, la madre ha un colloquio con il personale del consultorio, allo scopo di esaminare «le possibili soluzioni dei problemi proposti, di aiutarla a rimuovere le cause che la porterebbero alla interruzione della gravidanza, di metterla in grado di far valere i suoi …

Leggi tutto 0 Comments