Marina Carrese

About the Author Marina Carrese


ln157-lula
Articoli Lettera Napoletana

Brasile: Sinistra giudiziaria e mondialisti rilanciano Lula

(Lettera Napoletana) Luiz Inácio Lula da Silva, ex presidente del Brasile ed esponente di punta della sinistra sudamericana, condannato nel 2018 a 12 anni ed un mese di carcere per corruzione e riciclaggio, è tornato in gioco grazie alla decisione di un giudice del Tribunale Federale Supremo, basata su un presunto vizio di competenza territoriale. Sinistra e forze mondialiste adesso puntano su di lui per le presidenziali del 2024, e intanto scatenano nuove campagne mediatiche contro il presidente Jair Bolsonaro, rilanciando l’allarme sulla “distruzione” dell’Amazzonia ed ingigantendo le difficoltà del Brasile nella pandemia di Coronavirus. In questo articolo, il prof. Átila …

Leggi tutto 0 Comments
pensierounico-cop
Articoli Lettera Napoletana

Battaglia delle idee: “Il pensiero unico, come reagire”, libro del Giglio

(Lettera Napoletana) Il “pensiero unico” si configura con sempre maggiore evidenza come una nuova forma di dittatura culturale. Infatti, con una progressione che si è andata accentuando negli anni, attraverso l’uso di un linguaggio artefatto, ormai penetrato grazie all’appoggio di mass-media, istituzioni nazionali e organizzazioni internazionali, sono stati di fatto imposti nuovi modelli sociali e nuovi criteri etici. Il linguaggio “politicamente corretto” ha modificato il significato di molti termini e ne ha coniati di nuovi, finendo per cambiare il senso della comunicazione e, quindi, dell’interazione fra gli uomini. Gli ambiti socio-culturali nei quali quest’azione di manipolazione ha impresso il cambiamento …

Leggi tutto 0 Comments
pensierounico-cop
Contro-rivoluzioneFraternità CattolicaHome PageQuaderni di formazione e controinformazione

Il pensiero unico dominante: come reagire

Seminario 2019 di Fraternità Cattolica e della Fondazione Il Giglio   Il “pensiero unico” si configura con sempre maggiore evidenza come una nuova forma di dittatura culturale. Infatti, con una progressione che si è andata accentuando negli anni, attraverso l’uso di un linguaggio artefatto, ormai penetrato grazie all’appoggio di mass-media, istituzioni nazionali e organizzazioni internazionali, sono stati di fatto imposti nuovi modelli sociali e nuovi criteri etici. Il linguaggio “politicamente corretto” ha modificato il significato di molti termini e ne ha coniati di nuovi, finendo per cambiare il senso della comunicazione e, quindi, dell’interazione fra gli uomini. Gli ambiti socio-culturali …

Leggi tutto 0 Comments
calendario-2021
Calendario delle Due SicilieHome PageNotizie

Il calendario delle Due Sicilie 2021

È dedicato alle Industrie del Regno il Calendario del Regno delle Due Sicilie 2021. I testi, come sempre, sono del prof. Gennaro De Crescenzo. L’edizione 2021 del Calendario ricostruisce il processo di industrializzazione che era in corso nel Regno, grazie all’opera lungimirante di Ferdinando II di Borbone, che diede nuovo impulso ad un modello produttivo già presente sin dal ‘700.  A differenza di quanto sistematicamente sostenuto dalla storiografia ufficiale, il quadro delle industrie e dei relativi occupati nelle Due Sicilie era variegato e basterebbe semplicemente consultare i documenti conservati in gran parte presso l’Archivio di Stato di Napoli, nel fondo “Ministero Agricoltura Industria e Commercio”, per rendersene conto. All’atto dell’unificazione italiana, le percentuali degli occupati …

Leggi tutto 0 Comments
1861-ln156
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

Storia: torna “1861”, il Risorgimento che non c’è sui libri di scuola

(Lettera Napoletana) Per i 160 anni della “unità d’Italia” (17 marzo 2021), il quotidiano “Il Giornale” fa una scelta controcorrente e ristampa “1861. La storia del Risorgimento che non c’è sui libri di Storia”, di Antonella Grippo e Giovanni Fasanella, uscito nel 2010, che registrò ottimi successi di vendita. Negli ultimi anni, rispondendo ad una vera e propria offensiva neo-risorgimentalista, che ha impegnato docenti universitari, giornalisti e divulgatori, dietro la quale si vede una regia dei poteri forti, si sono moltiplicati libri ed articoli che, oltre a riproporre la vulgata risorgimentale, cercano di contrastare la revisione storica avviata negli anni …

Leggi tutto 0 Comments
draghi-foto-ln
Articoli Lettera Napoletana

Quel drago di Draghi …

(Lettera Napoletana) Che cosa dimostra la nascita del Governo Draghi (12 febbraio 2021)? Che lo scontro politico in Italia non è su idee e valori, ma avviene nel quadro di un sostanziale pensiero unico dominante. Al suo interno, con sfumature che sono in realtà operazioni di marketing politico, i partiti si contendono spazi di mercato elettorale con l’unico obbiettivo raccogliere voti, di gestire il potere. UNA POLITICA SENZA IDEALI Così nel giro di appena due settimane, abbiamo assistito alle dimissioni del Governo Conte (26 Gennaio), che vedeva Pd, Leu e M5S “irriducibilmente” contrapposti a Lega, FI e FdI, nel quotidiano …

Leggi tutto 0 Comments
antonio-genovesi
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

Due Sicilie: la cattedra di Economia di Genovesi, un falso primato

(Lettera Napoletana) Fu veramente un primato per il Regno di Napoli e di Sicilia l’istituzione della “Cattedra di “Meccanica e Commercio” affidata ad Antonio Genovesi, nel 1754? La divulgazione favorevole, ma anche la storiografia ostile ai Borbone lo presentano così, ma un esame del contesto storico e dei personaggi, di Genovesi e dei suoi ispiratori, portano a conclusione diverse. Antonio Genovesi era un abate, nato nel 1712 a Castiglione, piccolo centro del Salernitano. Probabilmente non aveva la vocazione religiosa e fu spinto dal padre al Sacerdozio. Nel 1768 si trasferì a Napoli per studiare retorica, matematica e diritto, ma si …

Leggi tutto 0 Comments
ln-155-1
Articoli Lettera Napoletana

Sud: Napoli crolla, EAV e De Magistris restaurano la stele di Garibaldi

(Lettera Napoletana) Mentre a Napoli crollano una dopo l’altra, per l’incuria ed il maltempo, le testimonianze della sua grande Storia, dall’Arco Borbonico, alla Colonna Spezzata, al Belvedere di Castel dell’Ovo, EAV (Ente Autonomo Volturno), holding dei Trasporti della Regione Campania, e Comune di Napoli si preparano a restaurare la stele che ricorda l’ingresso di Giuseppe Garibaldi a Napoli (7 Settembre 1860), adiacente la Stazione di Porta Nolana della ferrovia Circumvesuviana. Del disastroso stato dei monumenti si accorge perfino “Il Mattino”, diretto dal piemontese Federico Monga: “In questo inizio di 2021 Napoli indifesa dice addio alla memoria” (29.1.2021). Ma il presidente …

Leggi tutto 0 Comments