Seminario FC 2007

Il processo rivoluzionario descritto nel Seminario di formazione Alle radici della nostra crisi. La decadenza dell’Occidente: da Lutero ai No Global, tenuto nel 2006 dall’associazione Fraternità Cattolica per l’azione civico-culturale, si è presentato con modalità e ritmi diversi, determinati dalle differenze storiche e culturali dei Paesi nei quali si è realizzato. L’estrema adattabilità ed elasticità sono infatti caratteristiche essenziali che consentono al processo rivoluzionario di procedere nel tempo e nello spazio, mantenendo immutati presupposti e obiettivi.

Il Seminario di formazione 2007 di Fraternità Cattolica, Le Due Sicilie tra Rivoluzione e Contro-Rivoluzione, ha preso in esame lo sviluppo della rivoluzione all’interno della storia del Regno delle Due Sicilie, a partire dai circoli illuministici del 1799 fino alla tragica conclusione del 1861.

La Rivoluzione attaccò le Due Sicilie sin dal proprio sorgere con l’obiettivo di cancellare ciò che esse rappresentavano nello scenario storico-politico d’Europa, a causa del permanere di elementi peculiari del diritto naturale e cristiano nelle Istituzioni e nella società napoletane.

La resistenza a ciò che veniva presentato come “progresso” e ineluttabile direzione della storia, opposta dal tessuto e dall’organizzazione sociale dei popoli meridionali, il fatto stesso di continuare a considerarsi “popoli” diversi, cioè con proprie identità, ma congiunti dalla comune “paternità” regale rappresentata dalla dinastia borbonica, rappresentava una sfida inaccettabile per quei poteri, occulti e capillarmente diffusi, che miravano a trasformare la faccia del Continente, allo scopo di imporre una legge lontana dal diritto naturale ed una fede antiumana.

Indice

1. La rivoluzione francese come epoca

2. L’Illuminismo e la sua penetrazione a Napoli

3. Il 1799 Contro-Rivoluzione vittoriosa

4. Le istituzioni delle Due Sicilie e il liberalismo

5. L’economia del Regno e gli interessi del capitalismo liberale

6. L’apparato industriale. Il regno del Sud che poteva essere

7. Le sette e la propaganda liberale nella dissoluzione delle Due Sicilie

8. La resistenza all’unificazione: il brigantaggio

Le sintesi delle relazioni presentate sono raccolte nei Quaderni di formazione e controinformazione, in un fascicolo rilegato (61 pagine – € 6,00).

Sono anche disponibili nella sezione Download/Formazione

Seminario 2007 - Le Due Sicilie tra Rivoluzione e Contro-rivoluzione (754.2 KiB, 756 downloads)