Articoli Lettera Napoletana


regalasud-2020
Articoli Lettera Napoletana

Progetto Comprasud: “A Natale Regalasud”, edizione on-line dal 10 dicembre

(Lettera Napoletana) Sarà on-line, a partire dal 10 dicembre, l’edizione 2020 di “A Natale RegalaSud”, mostra-mercato dei prodotti delle imprese meridionali associate al PROGETTO COMPRASUD. Per le restrizioni legate all’epidemia di Covid-19 la manifestazione, giunta alla sesta edizione, verrà trasferita sul Web. Ai consumatori meridionali sarà presentata on-line, sul sito web www.progettocomprasud.com, sulla pagina Facebook Progetto CompraSud, ed attraverso i social media Twitter ed Instagram, una vetrina con le offerte per le festività natalizie delle piccole imprese del Sud. Molte di esse riservano condizioni speciali agli acquirenti del PROGETTO COMPRASUD.  Abbigliamento, artigianato orafo e dell’argento, pasta, pomodori e prodotti dell’agricoltura …

Leggi tutto 0 Comments
inno-spartiti
Articoli Lettera NapoletanaCollana Musica nostraebook

Due Sicilie: per l’Inno di Pasiello pronte sei nuove trascrizioni

(Lettera Napoletana) – (di Nicla Cesaro) Sei nuove trascrizioni dell’Inno del Re-Inno del Regno delle Due Sicilie, di Giovanni Paisiello (1740-1816), sono state pubblicate in e-book dall’Editoriale Il Giglio ed usciranno a giorni anche in formato cartaceo (“Inno del Re. Inno delle Due Sicilie. Sei trascrizioni per archi, violoncelli, ottoni, flauti e sax”, Editoriale Il Giglio, Napoli 2020, pp. 51, € 12). Ne è autore il maestro Edoardo Pirozzi, giovane musicista che vive a lavora a Monaco di Baviera, ma non dimentica le radici meridionali, componente della Detmolder Kammer Orchester ed orchestrale della Berliner Symphoniker, della Nürnberger Symphoniker, e del Teatro …

Leggi tutto 0 Comments
orazio-abbamonte-2
Articoli Lettera Napoletana

Sud: Banco di Napoli, la Fondazione chiede un risarcimento “storico”

 (Lettera Napoletana) La nuova dirigenza della Fondazione Banco di Napoli ha citato in Tribunale il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) con una richiesta di indennizzo di un miliardo di euro per i crediti recuperati del Banco di Napoli, del quale la Fondazione era il principale azionista. Il Banco di Napoli fu dichiarato fallito nel 1996 dal Ministero del Tesoro retto da Carlo Azeglio Ciampi, svenduto nel 1997 alla cordata INA-BNL (Banca nazionale del Lavoro) per 61,4 miliardi di vecchie lire (circa 30 milioni di euro) e poi rivenduto, a novembre del 2000, al Sanpaolo-IMI di Torino per 3mila 600 …

Leggi tutto 0 Comments
ln-151
Articoli Lettera Napoletana

Sud: le Regionali in Campania e Puglia, bocciata la classe politica

(Lettera Napoletana) Che cosa dicono al Sud i risultati delle regionali del 20-21 Settembre in Campania e Puglia? Anzitutto, confermano la sfiducia dei meridionali verso la classe politica, ed i partiti, non solo quelli vecchi, ma anche quelli “nuovi”. L’ASTENSIONISMO AL 45 % In Campania ha votato il 55,4 degli elettori, in Puglia il 56, 4. Qualche punto percentuale in più rispetto alle regionali del 2015 (Campania, 51,9%; Puglia 51,1% ) ma solo grazie al contemporaneo referendum sul taglio del numero dei parlamentari, che ha “trascinato” il voto per le regionali. Il referendum – al di là del vero problema, …

Leggi tutto 0 Comments
pisani-paisiello
Articoli Lettera Napoletana

Due Sicilie: Per il Museo di Capodimonte l’Inno del Re era di un dilettante

(Lettera Napoletana) Chi compose l’Inno del Re, divenuto nel 1816 l’Inno del Regno delle Due Sicilie? Secondo l’autore di una sconcertante didascalia alla Mostra “Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica”, organizzata dal Museo di Capodimonte di Napoli (21 Settembre 2019-20 Settembre 2020),non il musicista Giovanni Paisiello (1761-1837), maestro di Cappella di Re Ferdinando IV, ma un musicista dilettante, il barone siciliano Francesco Pisani. La didascalia, che si trova nella “Sala del potere” della Mostra, ci spiega che l’Inno del Re sarebbe stato “impropriamente” attribuito a Paisiello e che la sua composizione risalirebbe non al 1787 ma al 1799 (cioè, durante la repubblica giacobina e la resistenza alla rivoluzione francese). L’affermazione è …

Leggi tutto 0 Comments
ggaribaldi-ln150
Articoli Lettera Napoletana

Storia: Garibaldi? Per il Regno di Sardegna era un latitante

(Lettera Napoletana) Garibaldi era stato condannato a morte dal Regno di Sardegna ed era ricercato dalla Polizia piemontese prima della svolta liberale dei #Savoia e della sua decisione di mettersi al loro servizio per l’invasione del Regno delle Due Sicilie. La sentenza di condanna a morte di Garibaldi, per la sua collaborazione al complotto mazziniano che prevedeva l’invasione della Savoia (3 febbraio 1834) fu firmata dal conte Rodolphe de Maistre, Comandante della Divisione militare di Genova, figlio del filosofo cattolico, ambasciatore del Regno di Sardegna a San Pietroburgo, Joseph de Maistre (1753-1821). Rodolphe de Maistre presiedeva il Tribunale militare che …

Leggi tutto 0 Comments
President of the EU Commission, Ursula von der Leyen, meets Italian premier Giuseppe Conte at Chigi Palace in Rome, Friday, Aug. 2, 2019. (AP Photo/Domenico Stinellis)
Articoli Lettera Napoletana

Ue: Philip M. Beattie, il Recovery Fund attacca sovranità e liberta concrete

(Lettera Napoletana) Quanto ci costeranno i soldi del Recovery Fund (Fondo per la ripresa) dell’Unione Europea? Come sarà ripagato il prestito, e, soprattutto, a prezzo di quali libertà? Dietro gli “aiuti” dell’UE c’è l’obbiettivo del controllo ulteriore della Economia e della politica degli Stati nazionali da parte degli eurocrati di Bruxelles e dei poteri sovranazionali? LETTERA NAPOLETANA ne ha parlato con l’economista Philip M. Beattie, docente alla University of Malta.   D. I fondi elargiti nell’ambito del Recovery Fund ai Paesi UE produrranno una ulteriore perdita di sovranità nazionale per gli obblighi che comportano? R. Non c’è alcun dubbio. Basti pensare …

Leggi tutto 0 Comments
carlo-borromeo-peste
Articoli Lettera Napoletana

Coronavirus: quando la Chiesa era accanto agli ammalati

(Lettera Napoletana) La Chiesa senza voce e subalterna al potere politico della pandemia da Coronavirus non ha precedenti nella Storia. A partire dal VI-VII secolo, le pestilenze che periodicamente colpivano l’Occidente come l’Oriente trovavano Papi, Vescovi e Sacerdoti accanto ai fedeli nella preghiera, nell’amministrazione dei Sacramenti, nelle processioni, nelle quali si esponevano le reliquie dei Santi più preziose, e nell’aiuto materiale agli ammalati. La Chiesa metteva a disposizione della società ammalate il proprio sapere. Un articolo del prof. Cyrille Dounot, docente di Diritto Canonico all’Università di Auvergne (Francia), sulla rivista cattolica VERBO (n. 585-586, 2020), del quale pubblichiamo una sintesi, …

Leggi tutto 0 Comments
ln150-01
Articoli Lettera Napoletana

Referendum: Meno parlamentari? Un falso problema

(Lettera Napoletana) «Approvate il testo della legge costituzionale concernente le modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero di parlamentari?». In Italia si voterà su questo quesito il 20 e 21 Settembre prossimi. Se i sì – come è largamente prevedibile – prevarranno (non è necessario un quorum, cioè un numero minimo di votanti) i deputati passeranno da 630 a 400 ed i senatori da 315 a 200. I parlamentari sono troppi? Probabilmente sì, però il problema non è la loro quantità ma la qualità della loro rappresentanza. Chi e che cosa rappresentano …

Leggi tutto 0 Comments
miguel-ayuso-ln150
Articoli Lettera Napoletana

Referendum: Miguel Ayuso, così funziona la rappresentanza tradizionale

(Lettera Napoletana) Come dovrebbe articolarsi una effettiva rappresentanza politica, e quali sono le differenze tra la rappresentanza delle democrazie liberali e quella tradizionale? Lettera Napoletana lo ha chiesto al prof. Miguel Ayuso, docente di Scienza politica e Diritto costituzionale alla Universidad Comillas di Madrid, già presidente dell’Unione Internazionale dei Giuristi Cattolici.   D. In che cosa si differenzia la rappresentanza organica, tradizionale, da quella delle democrazie liberali? R. Lo studioso di scienza politica brasiliano José Pedro Galvão de Sousa individua tre tipi di rappresentanza: quella svolta dal potere, quella della società di fronte al potere e quella nel potere. La rappresentanza …

Leggi tutto 0 Comments