Articoli Lettera Napoletana


mons-oliveri-02
Articoli Lettera Napoletana

Chiesa: Mons. Oliveri, richiamare le verità perenni della nostra fede

(Lettera Napoletana) Di Mons. Mario Oliveri, Vescovo emerito di Albenga-Imperia, è stato recentemente pubblicato, il secondo volume di Messaggi, omelie, esortazioni e note pastorali dal 1990 al 2016 (Fides et Pax, vol. II, Cantagalli Editore, Siena 2019, pp. 616 € 27,00)(cfr. LN 141/19). Si tratta di una preziosa riproposizione della dottrina cattolica in un momento di grave sbandamento della Chiesa. Lettera Napoletana ha rivolto alcune domande a Mons. Oliveri. D. Eccellenza, che valore ha, in questo momento di turbamento per tanti cattolici, la riproposizione del Magistero di un Vescovo fedele alla dottrina della Chiesa? R. Sempre c’è bisogno, e soprattutto, nei tempi di maggior turbamento per l’animo di tanti …

Leggi tutto 0 Comments
cristianita-viglione
Articoli Lettera NapoletanaHome Page

Storia: “Civiltà cristiana e Medioevo”, saggio di Massimo Viglione

(Lettera Napoletana) È un saggio di apologetica storica – secondo la definizione dello studioso cattolico Guido Vignelli – l’ultimo libro di Massimo Viglione, docente all’Università Europea di Roma e ricercatore del CNR. “Civiltà cristiana e Medioevo. Dalle origini al 1303” (Edizioni Maniero del Mirto, Roma 2019, pp. 479, € 33,00), ricostruisce gli inizi della Cristianità, la diffusione della Chiesa e la lotta contro di essa dalle persecuzioni dei pagani alle sette, alle eresie medievali. E poi, i rapporti con l’Impero, le Crociate, l’arte e l’architettura della Civiltà medievale: una “civiltà della bellezza”, scrive lo studioso. I luoghi comuni del progressismo …

Leggi tutto 0 Comments
2019-messa-francescoii-ln
Articoli Lettera Napoletana

Due Sicilie: Francesco II verso la gloria degli altari

(Lettera Napoletana) – «Che non si illudano i Governi: la Religione è elemento di ordine e di forza; senza Religione non vi ha progresso civile. I più vasti Imperi caddero allorché persero ogni credenza (…) Corrompete i costumi e imperate, pare fosse la filosofia del nostro progresso: le conseguenze potrebbero essere le stesse». Lo scriveva Francesco II di Borbone, in un manoscritto redatto negli anni dell’esilio ad Arco di Trento, scoperto e pubblicato qualche anno fa (AA. VV., Francesco II di Borbone. Il Re cattolico, a cura del Centro Studi sul Risorgimento e sugli Stati pre-unitari, Roma 2015). Nella prefazione …

Leggi tutto 0 Comments
gaeta-2020
Articoli Lettera Napoletana

Due Sicilie: la Fondazione Il Giglio al Convegno di Gaeta 2020

(Lettera Napoletana) La Fondazione Il Giglio parteciperà al Convegno di Gaeta, edizione 2020, organizzata dal Movimento Neoborbonico (Hotel Serapo, 14 – 16 Febbraio ), con un proprio stand e presenterà l’ultimo libro dell’Editoriale Il Giglio, “Le Due Sicilie nelle Americhe”, di Lucio Militano. Venerdì 14 Febbraio alle 17.30, nella Sala Verde dell’Hotel Serapo Marina Carrese intervisterà in pubblico Lucio Militano, studioso dei sistemi di Trasporto, sul suo libro. Sabato 15 Febbraio, nel Salone delle Feste, sarà presentato il Progetto Comprasud per la promozione delle piccole e medie imprese meridionali. Un punto informativo con materiale pubblicitario delle imprese associate al Progetto …

Leggi tutto 0 Comments
rotolo-francesco-ii
Articoli Lettera Napoletana

Due Sicilie: Francesco II di Borbone, un Re da riscoprire, libro

(Lettera Napoletana) Il 22 Giugno 1860 il Governo di Francesco II di Borbone chiudeva il bilancio, registrando un attivo di 31 milioni di ducati. Ad aprile, il Re aveva disposto l’installazione di mulini a vapore in tutto il Regno per la macinazione gratuita del grano per favorire i ceti meno abbienti liberandoli dalla spesa per il macinato. Francesco II aveva convocato le società appaltatrici dei lavori per le nuove linee ferroviarie ed aveva deciso il 28 Aprile, con un Real decreto, la realizzazione della linea ferroviaria adriatica, della linea calabrese, di quella degli Abruzzi (mai più realizzate dallo Stato italiano) …

Leggi tutto 0 Comments
primati-regno-grimaldi
Articoli Lettera NapoletanaStoria delle Due SicilieTemi Storici

Due Sicilie: quei 135 primati del Regno, nuovo libro di Gennaro De Crescenzo

(Lettera Napoletana) Sarà un altro boccone amaro per le Vestali del rito storiografico risorgimentale antico ed accettato, ma i primati del Regno delle Due Sicilie, tanti ed incontestabili, adesso sono elencati in un libro. 135 eccellenze del Sud sotto il Regno dei Borbone, da Carlo a Francesco II, sono descritti e documentati da Gennaro De Crescenzo, studioso e presidente del Movimento Neoboborbonico (“Il libro dei Primati del Regno delle Due Sicilie dal 1734 al 1860”, Grimaldi & C. Editori, Napoli 2019, pp. 230, € 65,00) in una pubblicazione di pregio dell’editore napoletano Marzio Grimaldi, corredato da 100 illustrazioni a colori. …

Leggi tutto 0 Comments
don-javier
Articoli Lettera Napoletana

Storia: Francesco Saverio di Borbone-Parma, un Principe senza nazionalità

(Lettera Napoletana) La figura del Principe Francesco Saverio di Borbone-Parma (1889-1977), pretendente carlista al trono di Spagna, con il nome di Javier I, viene ricostruita in un ampio articolo della storica ed ispanista americana Alexandra Wilhelmsen, docente emerito della University of Dallas, sulla rivista spagnola Aportes (“The adventures of a Stateless Prince: Francis Xavier of Bourbon Parma” in Aportes, n. 100, 2/19 pp. 182-238).  Figlio del Duca di Parma Roberto I, ultimo Duca dello Stato pre-unitario della penisola italiana, in seguito all’unificazione si trovò ad essere un Principe senza nazionalità e senza cittadinanza, di uno Stato non più esistente. Sarebbe …

Leggi tutto 0 Comments
ln-140-3
Articoli Lettera NapoletanaConsigliatiFilm (S)consigliatiNotizieStoria delle Due Sicilie

Due Sicilie: Francesco Saverio Petagna, un Vescovo per Dio e per il Re legittimo

(Lettera Napoletana) A Mons. Francesco Saverio Petagna (1812-1878), i liberali non perdonavano di aver celebrato con grande fasto a Castellammare di Stabia, di cui era Vescovo, i funerali del Re Ferdinando II di Borbone, morto a Caserta il 22 maggio 1859. Accusato perfino di aver denunciato nel maggio 1848 alcuni rivoltosi liberali che si erano rifugiati nella chiesa di San Ferdinando, a Napoli, fatto tecnicamente impossibile, perché ne era diventato Superiore solo nel settembre 1849, il Vescovo legittimista fu costretto a sei anni di esilio in Francia, a Marsiglia. Respinto e riaccompagnato alla frontiera nel 1864, quando aveva chiesto ai …

Leggi tutto 0 Comments
stasi
Articoli Lettera Napoletana

Comunismo: Berlino ricostruisce gli archivi della Stasi

(Lettera Napoletana) Una équipe di nove persone ricostruisce nella ex sede della Stasi, la polizia politica della RDT, la documentazione sull’attività della macchina di spionaggio più sofisticata della storia. È un lavoro certosino che consiste nel rimettere insieme, componendo un mosaico, i pezzetti di carta in cui gli agenti della polizia politica della Germania comunista avevano ridotto il proprio archivio nei giorni della caduta del regime, nel 1990, prima di bruciarli. L’operazione riuscì solo in parte perché il 15 Gennaio 1990 fu interrotta dai berlinesi che presero possesso degli uffici della Stasi. Un servizio della giornalista dell’agenzia di stampa spagnola …

Leggi tutto 0 Comments
airport-capodichino
Articoli Lettera Napoletana

Sud: Campania e Calabria, quei segnali positivi fuori dal sistema-Italia

(Lettera Napoletana) C’è qualche segnale di speranza per l’Economia del Sud ? Sì, al di là del piagnisteo permanente dello Svimez, che ripropone la ricetta fallita della Cassa per il Mezzogiorno. Lo certifica la Banca d’Italia nell’aggiornamento congiunturale del Rapporto sulle Economie regionali. Prendiamo le Economie di Campania e Calabria: la prima aveva fatto registrare la crescita maggiore nel 2018, la seconda è in coda tra le regioni del Sud. Certo, in un Paese come l’Italia, vicino alla crescita zero, il quadro congiunturale dell’Economia meridionale non è soddisfacente, ma i segnali positivi esistono e vengono non dal sistema-Italia, che al …

Leggi tutto 0 Comments