Storia delle Due Sicilie


Mongiana
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

Regie Ferriere di Mongiana

L’industrializzazione del Regno delle Due Sicilie era in piena attuazione nel 1860 e toccava già punte d’eccellenza in diversi settori. La conquista del Regno interruppe l’espansione dell’industria meridionale perché le industrie del Nord, che avevano in parte finanziato l’impresa, non ammettevano concorrenza e richiedevano manodopera a basso costo. Il testo che presentiamo, della prof.ssa Mariolina Spadaro, dell’Università Federico II di Napoli,  è una documentata ricerca sulle Ferriere di Mongiana, uno dei siti industriali di maggior rilievo del Regno sorto nelle Calabrie, in quella che oggi è la regione più povera d’Italia, dove la disoccupazione raggiunge percentuali a due cifre e dalla quale l’emorragia …

Leggi tutto 0 Comments
Volonnino
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

Sul brigantaggio

di Marina Carrese   Il 7 settembre 1860, Garibaldi entrava in Napoli alla testa delle sue truppe rivoluzionarie, per imporre il nuovo ordine istituzionale al popolo del Regno delle Due Sicilie. Non si trattò della prima sollevazione armata popolare in assoluto, poichè già altri scontri si erano avuti in altre zone, ma la data rende significativa la vicenda di Montemiletto, perché indica che sin dall’inizio il nuovo regno d’Italia, non ancora ufficialmente nato, ebbe contro quel popolo in nome del quale pretendeva di legittimarsi agli occhi delle potenze europee. Quello stesso giorno, a Montemiletto, nell’avellinese, ebbe luogo una sanguinosa azione …

Leggi tutto 0 Comments
Fenestrelle
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

Un gulag tra le Alpi

“Gli oltraggi subiti dalle popolazioni meridionali sono incommensurabili: Sono convinto di non aver fatto male, nonostante ciò non rifarei la via dell’Italia meridionale, temendo di essere preso a sassate, essendosi colà cagionato solo squallore e suscitato solo odio” (G. Garibaldi). Questa vera e propria confessione del cosiddetto “eroe dei due mondi” la dice lunga su quello che è stata l’occupazione piemontese delle regioni già facenti parte del Regno delle Due Sicilie. Un’occupazione tanto feroce da farsi bollare per bocca di un politico non certo sospettabile di simpatie reazionarie, Antonio Gramsci, con queste terribili parole: “Lo Stato italiano è stato una …

Leggi tutto 0 Comments
Totaro_brigante
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

Perché divennero “briganti”

di Gennaro De Crescenzo   “Merito la morte perché sono stato assai crudele contro parecchi che mi caddero tra le mani; ma merito anche pietà e perdono perché contro mia indole mi hanno spinto al delitto. Ero sergente di Francesco II e ritornato a casa come sbandato mi si tolse il brevetto, mi si lacerò l’uniforme, mi si sputò sul viso e poi non mi si diede più un momento di pace facendomi soffrire sempre ingiurie e maltrattamenti: si cercò pure di disonorarmi una sorella, laonde accecato dalla rabbia e dalla vergogna non vidi altra via di vendetta che quella …

Leggi tutto 0 Comments
Napoleone_III
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

Quel “grido” era in francese!

Il 10 gennaio 1859, Vittorio Emanuele II re di Piemonte, in conclusione del discorso della corona al Parlamento piemontese, pronunciò la celebre frase del “grido di dolore che da tante parti d’Italia si leva”, che fu il segnale d’apertura della stagione risorgimentale e che servì per giustificare l’invasione, l’occupazione e l’annessione del Regno delle Due Sicilie e del resto d’Italia. In realtà, stando ai documenti conservati presso l’Archivio di Stato di Torino e citati da ricercatori, parrebbe che la celebre frase non sia scaturita della vena lirica di Vittorio Emanuele (effettivamente poco incline alle raffinatezze della cultura, per quanto si …

Leggi tutto 0 Comments
Partenope
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

Musica e identità

di Gennaro De Crescenzo   La relazione tenuta dal prof. Gennaro De Crescenzo, presidente del Movimento Neoborbonico, al convegno Gli Eroi del Volturno, svoltosi a Capua il 4 ottobre 2008. «Meglio tornare alla nostra storia, allora. E rifare il percorso all’indietro, cercare di capire le vere cause di una situazione come questa, aspettando di ritornare a camminare con le nostre gambe senza l’aiuto, vero o finto e non richiesto, di nessuno. Da oltre 15 anni siamo impegnati a rintracciare questo filo rosso, consistente e lungo, un vero e proprio “cordone” materno, potremmo dire, dell’identità napoletana e spesso l’abbiamo ritrovato tra …

Leggi tutto 0 Comments
Battipaglia_1
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

Opere pubbliche di Ferdinando II: Battipaglia, nascita di una colonia

Opere pubbliche di Ferdinando II: Battipaglia, nascita di una colonia   Il repertorio di opere pubbliche realizzate durante il regno di Ferdinando II di Borbone fu vastissimo e grandioso. Sovrano lungimirante ed interessato all’innovazione, determinato a mantenere e ad ampliare l’indipendenza del Regno, anche dal punto di vista tecnologico e produttivo, Ferdinando diede forte impulso all’economia in generale e al settore industriale in particolare, nei trent’anni del suo governo, tra il 1830 e il 1860. Le opere pubbliche furono uno dei capitoli maggiori di quel trentennio durante il quale furono progettate e portate a termine nuove infrastrutture, strade, mezzi di …

Leggi tutto 0 Comments
Francesco_II
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

La monarchia tradizionale nel regno di Francesco II

La monarchia tradizionale nel regno di Francesco II   Il breve e drammatico regno dell’ultimo re delle Due Sicilie, Francesco II di Borbone, si risolse interamente nella guerra contro l’invasione del Regno e nel tristissimo epilogo. Cancellato dalla cronaca dell’epoca e dalla storiografia successiva, l’immagine di Francesco II appare priva di un ruolo politico, priva di connotazioni che ne facciano risaltare i pregi e persino i difetti, quasi fosse un personaggio secondario, una comparsa di secondo piano a confronto con i protagonisti delle vicende epocali in scena nel teatro risorgimentale. Anche le critiche, che non gli sono state risparmiate, lo …

Leggi tutto 0 Comments
carica_cavalleria
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

La battaglia del Volturno

Quella che si combatté sul fiume Volturno non fu soltanto una battaglia tra due eserciti, fu lo scontro tra due culture inconciliabili e tra due concezioni del mondo. La stessa idea di guerra era radicalmente diversa. Il re Francesco II combatteva ancora la guerra delle regole, delle tregue nei giorni di festa religiosa, del rispetto dei patti d’onore, della pietà per i prigionieri e per i caduti. Dall’altra parte, si combatteva la guerra rivoluzionaria, senza regole e senza quartiere, che punta alla distruzione dell’identità del nemico, alla sua conquista ideologica. Una conquista rapace che tutto prende, tutto schiaccia al proprio …

Leggi tutto 0 Comments
CittadellaMessina
Battaglia delle IdeeStoria delle Due Sicilie

La guerra delle parole

La relazione tenuta dalla prof. Mariolina Spadaro al Convegno di Messina dell’11 marzo 2006, nel 145° anniversario della capitolazione della Real Cittadella. Sappiamo davvero tutto di quanto accadde nei pochi tragici mesi che videro il crollo di uno dei Regni più saldi dell’intera Europa, e l’onta della sconfitta di uno degli eserciti meglio equipaggiati e disciplinati? Ed è credibile che la fine del Regno delle Due Sicilie possa essere stata decretata solo da una guerra militare, nella quale la superiorità tattica, numerica, strategica avrebbe deciso l’esito della battaglia? L’intera vicenda risorgimentale è stata, al di là delle battaglie militari e …

Leggi tutto 0 Comments